Farsi annunciatori della gioia del Vangelo presso i propri coetanei. Questo ha chiesto l’arcivescovo Mario Delpini durante l’incontro con i seminaristi e i consacrati in formazione iniziale, avvenuto lo scorso 24 novembre a Venegono. Si è infatti «chiamati per essere mandati» e la profezia necessaria oggi è quella della testimonianza.

Di questo importante evento, in cui l’Arcivescovo si è soffermato sul tema della vocazione nella società contemporanea, La Fiaccola di gennaio dà ampio resoconto, riportando le riflessioni e le testimonianze di alcuni religiosi che, insieme ai seminaristi, hanno vissuto un intenso pomeriggio di formazione e scambio vocazionale. Per tutti la consapevolezza di vivere un tempo di grazia e di avere ricevuto in dono una grazia particolare, quella della vocazione, che deve dare fiducia al cammino, nonostante le tentazioni e le difficoltà del tempo presente.
Temi e provocazioni che l’Arcivescovo ha ripreso anche durante l’incontro con i soli seminaristi del Biennio, durante la solennità dell’Immacolata. «Testimonianza è dire agli altri che nella mia vita ha operato Dio», ha ribadito Delpini.
Tra gli altri articoli, a cinquant’anni dalla morte, La Fiaccola ricorda mons. Carlo Figini, (1883-1967), sacerdote ambrosiano, fondatore della Facoltà Teologica e docente di generazioni di preti. Mons. Ennio Apeciti ne traccia un profilo riprendendo i suoi insegnamenti, tra cui spiccano la concordia tra gli uomini, la giustizia perché siamo tutti fratelli e la fede in Dio che ci chiede di non chiuderci in noi stessi.

La Fiaccola è disponibile presso il Segretariato per il Seminario (piazza Fontana, 2- Milano, tel. 02. 8556278).