Sulla copertina del numero di febbraio di Fiaccolina, la rivista per ragazzi del Seminario, compaiono quattro guglie del Duomo di Milano e la seconda da sinistra è dedicata a Marco Carelli, il mercante che, ancora in vita, lasciò tutta la sua eredità alla Fabbrica.

La sua storia è raccontata nel fumetto: Carelli fu un uomo davvero generoso, diede tutti i suoi averi dopo aver trovato la “perla preziosa” a lungo cercata, ovvero una vita con e per Gesù.  Così,  nel 1395, la Fabbrica del Duomo  decise di intitolargli proprio la prima delle 135 guglie della nostra Cattedrale, sormontata dalla statua di san Giorgio, con le fattezze del duca Gian Galeazzo Visconti.
Anche il commento alla parabola dell’amministratore disonesto (a cura del laboratorio biblico del Seminario) fa riflettere i ragazzi sul modo di usare la propria vita e le proprie cose, similmente a quanto ha fatto Marco Carelli.
Sempre sul filo conduttore del donarsi agli altri, raccontiamo l’esperienza di due mamme che da anni prestano il loro tempo in oratorio a servizio dei più piccoli e introduciamo il “Sinodo minore” indetto nella nostra diocesi dell’Arcivescovo per migliorare la disponibilità all’ascolto nei confronti dei nuovi popoli che vivono accanto a noi e realizzare una fraternità di diversi.
Su questo numero, poi, le date e le prime informazioni sulla proposta estiva “Tre giorni chierichetti/e”, che prenderà avvio il prossimo 18 giugno, come da tradizione presso la casa “La Montanina” a Pian dei Resinelli (Lecco).

Fiaccolina è disponibile presso il Segretariato per il Seminario (Piazza Fontana, 2- Milano, tel. 02.8556278).