La visita ai laboratori scientifici diventa per gli studenti una possibilità reale e stimolante di incontro con la dimensione sperimentale delle scienze della natura e, per· gli insegnanti, un percorso di formazione didattica

È ancora possibile insegnare scienze sperimentali, ai diversi livelli di scuola, senza operare riduzioni approssimative sul piano dei contenuti e soprattutto del metodo che la caratterizza? Questo contributo presenta, in particolare per la Fisica, una via ampiamente sperimentata che coniuga semplicità e rigore; pur offrendo occasioni di apprendimento accattivanti nella forma degli exhibit evita la riduzione ludica fine a se stessa.

Da alcuni anni le scuole secondarie di primo e secondo grado possono , visitare i laboratori scientifici del Seminario Arcivescovile di Milano che ha sede in Venegono Inferiore, in provincia di Varese. Una équipe formata da due sacerdoti e diversi tecnici accoglie gli studenti e li guida nel percorso didattico. I due sacerdoti sono Adriano Sandri e lo scrivente che insegnavano rispettivamente Scienze e Fisica nel Liceo Classico del Seminario. Alla chiusura del Liceo avvenuta nel 2002 essi hanno dato vita a questa proposta con lo scopo di non perdere la loro esperienza didattica e il vasto materiale dei laboratori di Chimica e Fisica e del Museo.

L’apertura alle visite scolastiche ha permesso di far rivivere un settore del Seminario che sarebbe stato destinato all’oblio. Inoltre l’allestimento del nuovo reparto dedicato agli exhibit ha dato via libera alla creatività di alcuni artigiani che li hanno realizzati, in particolare Piero Fanchin. Alla fine della visita gli studenti ripartono entusiasti con una immagine positiva del Seminario, luogo di per sé dedicato alla formazione del futuro clero nella sezione teologica, oltre che con un interesse accresciuto nel campo della cultura scientifica.

Una mattinata tipo

I visitatori vengono divisi in quattro gruppi di circa quindici studenti. Ogni gruppo dedica mezz’ora a ciascuna delle quattro sezioni.

Nel Laboratorio di Fisica vengono proposti esperimenti che sviluppano un tema unitario, concordato precedentemente con gli insegnanti accompagnatori. Il Laboratorio di Chimica presenta  esperimenti di carattere più spettacolare utilizzando materiali quali sodio o potassio o le trasformazioni di stato con l’impiego di azoto liquido. Nel Museo di Scienze Naturali gli studenti sono invitati a riconoscere animali a partire da schede che propongono una sorta di caccia al tesoro tra le vetrine. Sono presenti anche reperti fossili raccolti da Antonio Stoppani. Infine la Collezione di exhibit (circa sessanta) permette di interagire nella forma del gioco con concetti anche non semplici.

e-mail exhibit@seminario.milano.it

e-mail don.natale.castelli@gmail.com

web www.fisicainvideo.it