“Missione” è la parola chiave, il filo rosso che lega gli articoli del numero di novembre de “La Fiaccola”, il mensile del Seminario.

Alla missione e alla passione per il Vangelo ha invitato tutta la comunità di Venegono l’arcivescovo Mario Delpini, lo scorso 16 ottobre, in occasione della Messa che tradizionalmente inaugura l’anno seminaristico.
In Missione vocazionale, nel decanato di Cantù e Mariano Comense, sono andati oltre sessanta studenti del quadriennio teologico, portando la loro testimonianza nelle famiglie, nelle scuole, negli oratori, durante le celebrazioni eucaristiche e in tanti altri ambiti di vita quotidiana. La gioia e la bellezza di seguire Gesù raccontata e vissuta dai futuri preti ha contagiato tutti, soprattutto i giovani, come raccontano due suore del collegio “Cardinal Ferrari” di Cantù, una delle tante scuole in cui i seminaristi si sono confrontati con gli studenti.
E la scorsa estate importanti esperienze, accanto ai volontari e ai nostri fidei donum, hanno vissuto i seminaristi nelle terre di missione. In particolare su questo numero si parla della missione in Albania, dove le religioni, dopo anni di guerre e sevizie, finalmente riescono a dialogare fra loro e della missione in Bolivia. Qui, nel Paese più povero del sud America, i seminaristi si sono resi subito conto che il Vangelo non è qualcosa da spiegare, ma una vita da vivere e un pane da spezzare.
Arricchisce questo numero il contributo di mons. Nico Dal Molin per la nuova rubrica “Verso il Sinodo”.

La Fiaccola è disponibile presso il Segretariato per il Seminario (piazza Fontana, 2- Milano, tel. 02. 8556278).