Seguendo il tema dell’oratorio estivo, Detto Fatto. Meravigliose le tue opere, il numero doppio di giugno/luglio di Fiaccolina vuole far riflettere i ragazzi sul fatto che continuamente la nostra vita è provocata da quanto ci circonda, perché tutto il Creato ci parla di Dio e del suo desiderio di farci felici.

La rivista si apre con il fumetto su Antonio Stoppani, sacerdote e geologo, cui è intitolato il Museo di storia naturale presente nel seminario di Venegono.  Don Elio Gentili, direttore dal 1960, illustra brevemente la storia del Museo e i reperti qui custoditi: animali imbalsamati, fossili e minerali, oltre alle selci raccolte dallo stesso Stoppani sull’isola Virginia del lago di Varese.
Seguendo sempre il filo rosso della natura e del Creato, interessante è l’intervista rilasciata da Marco Bersanelli, docente di Astronomia e Astrofisica presso l’Università degli Studi di Milano, che spiega come anche lo studio del cosmo può diventare una lode a Dio. Quanto al dibattito tra scienza e fede, il professore tiene a precisare: «Questo tipo di contrapposizione è figlio della mentalità frammentata e disunita della nostra epoca…Il libro della Genesi non intende essere un manuale di cosmologia, ma vuole farci comprendere che il mondo ha la sua origine nella sovrabbondanza di Dio, che continua a sorreggere l’universo».
Partendo dall’Enciclica Laudato si’, poi, don Pietro Lorenzo Maggioni invita i ragazzi a divertirsi durante questi mesi estivi, rispettando la natura e ringraziando il Creatore, come suggerito anche dal commento al Salmo 8. Completa il tema la riflessione artistica sul Giardino dell’Eden del pittore olandese Hieronymus Bosh.

Fiaccolina sarà a breve disponibile presso il Segretariato per il Seminario (Piazza Fontana, 2-Milano, tel. 02.8556278).