Saranno giorni speciali, di grazia e di gioia, quelli della Missione vocazionale che si svolgerà nella Comunità pastorale "San Giovanni Paolo Il" a Seregno. L'esperienza avrà come titolo "La più bella giovinezza di questo mondo": sono le parole all'inizio della lettera "Cristo vive" che nei mesi scorsi papa Francesco ha consegnato alla Chiesa e in particolare ai giovani.

Missione-Vocazionale-2019

Noi seminaristi siamo pronti ad “invadere” la città di Seregno per vivere l’intensa esperienza della Missione vocazionale!
Ma niente paura, non  abbiamo cattive intenzioni e non siamo nemmeno i supereroi che vengono a far vedere quanto sono bravi…
La Missione vocazionale è, prima di tutto, una tappa importantissima del nostro percorso di formazione. A Seregno incontreremo una comunità, per capire sempre meglio quali sono le gioie e le fatiche quotidiane delle persone che un giorno saremo chiamati a servire come preti.

Quest’anno abbiamo deciso di inserirci sempre di più nelle iniziative ordinarie delle parrocchie, incontrando i ragazzi negli orari in cui già fanno catechismo, portando la nostra testimonianza nelle Messe di orario, rubando qualche ora di lezione nelle scuole. visitando i più sofferenti nelle case di riposo e andando ad incontrare, in stazione e nelle piazze, anche quelle persone magari un po’ più lontane da Gesù.

Inoltre, non soltanto passeremo più tempo con le famiglie che ci ospiteranno, ma abbiamo anche iniziato a preparare le diverse attività, collaborando con gli educatori e i responsabili delle parrocchie, imparando così a camminare davvero insieme.

Nel programma non poteva mancare un appuntamento targato Mo.Chi! Sabato 12 ottobre tutti i chierichetti e le chierichette della città, con i loro cerimonieri, si troveranno all’oratorio di S. Ambrogio per un pomeriggio di gioco, testimonianza e preghiera con noi seminaristi: un’occasione per condividere la bellezza dell’amicizia con Gesù e del servizio alla comunità.